High School Falstaff

Opera smart
Per il pubblico dai 14 ai 30 anni

Opera smart ha come obiettivo quello di avvicinare gli under 30 all’opera, abbattendo i pregiudizi e suscitando nei ragazzi l’interesse per il bel canto a partire da quegli elementi costitutivi che sono il punto di contatto con la contemporaneità. 

Per la Stagione 2024/2025 il soggetto protagonista sarà Falstaff di Giuseppe Verdi, opera buffa tratta dalla commedia shakespeariana Le allegre comari di Windsor

Il progetto Opera smart ne propone una versione immersiva e diffusa per introdurre il giovane pubblico al fascino dell’opera, alla complessità del suo linguaggio e alla contemporaneità dei temi che affronta.

Le recite sono previste per le città di Como e Parma.

Scarica la presentazione!

High School Falstaff

A cura di Collettivo Lynus
Commissione in prima assoluta per Festival Verdi 2024
In collaborazione con AsLiCo-Opera Education

Durata 40 minuti

Corre l’anno 2025, in un Liceo. Il preside Falstaff convoca un’assemblea d’Istituto straordinaria per sottoporre agli alunni e ai docenti un fatto molto grave: la scuola si ritrova a corto di fondi. Una grossa donazione effettuata pochi giorni prima da un benefattore risulta svanita nel nulla, l’assegno si è volatilizzato. Le indagini avranno inizio immediatamente e il ladro sarà stanato! Da qui iniziano a snodarsi trame, intrecci, sotterfugi e segreti che coinvolgono tutti coloro che si trovano nella scuola: insegnanti, studenti, inservienti, collaboratori scolastici. Eppure, al centro di tutto, e tutti, c’è sempre lui. Enorme. Immenso. Il Preside Falstaff. Il tipico uomo che si atteggia da potente e si ritiene molto più di quello che in realtà è… e nel far questo, si rende ridicolo.   

LA REGIA
Lo spettacolo invita il giovane pubblico alla visione attiva del capolavoro verdiano. Presentato l’incipit, gli attori spiegheranno le “regole del gioco” e poi si divideranno per raggiungere i tre diversi spazi in cui avverrà la rappresentazione. Il pubblico seguirà la vicenda dell’opera muovendosi tra le sale, dove scoprirà ogni volta il diverso punto di vista di una coppia di personaggi.

LA DIDATTICA
La visione dello spettacolo sarà supportata da spunti didattici e, su richiesta, da un incontro in classe per approfondire le tematiche dell’opera. Sarà l’occasione per attivare un percorso multidisciplinare alla scoperta degli aspetti letterari, linguistici, storici e artistici dell’opera lirica nell’ambito dei programmi curriculari.

Dal 2019, per il pubblico dai 14 ai 30 anni

Opera smart nasce dalle ceneri del progetto Opera it, condividendone il principale target e le motivazioni. Persegue sempre l’obiettivo di avvicinare i ragazzi all’opera, un genere di spettacolo dal vivo considerato lontano dalla modernità, una lingua morta e poco significativa ai nostri tempi basati sul digitale. Superato questo diffuso pregiudizio è possibile scoprire invece come l’opera sia vicina ai ragazzi, ieri oggi e sempre. L’opera è un meccanismo complesso, basato su azione, canto, narrazione ed evocazione di ambienti, un mezzo di comunicazione che non teme il confronto con internet, gli smartphone o i videoclip anche perché in qualche modo ne è il progenitore.

Il percorso di Opera smart prevede un percorso di formazione per gli studenti che creiamo su misura a seconda delle esigenze e lo spettacolo a teatro in sede serale o durante l’orario scolastico.

Sarà possibile richiedere lo svolgimento di un incontro in classe (90 min) di guida all’ascolto e approfondimento sul compositore e l’opera con mediatori didattici specializzati.

Disponibili a settembre 2024

COMO 

Le iscrizioni apriranno il 18 settembre 2024 tramite l’area docenti di Opera Education.

Costo per studente di 10,00€ per lo spettacolo
oppure 14,00€ per spettacolo e incontro in classe.

Per alunni DVA e docenti la partecipazione è gratuita.

PARMA
Per informazioni rivolgersi al Teatro Regio di Parma.

Le passate edizioni

Opera crime. Delitto all’Opera

Musica di Enrico Melozzi
Libretto di Marco Berardi
Format di Enrico Melozzi e Stefano De Angelis
Regia e luci Andrea Tocchio
Produzione AsLiCo in collaborazione con il Festival Verdi – Teatro Regio di Parma

Durata: 60 minuti

Sembrava una replica come tutte le altre, ma quella notte i personaggi si ribellarono al proprio autore dando vita ad una nuova musica, ad una nuova opera.
Chi avrà ucciso veramente Gilda? Sarà il pubblico a scoprirlo e a decidere il finale di uno spettacolo musicale interattivo, unico nel suo genere.

NOTE DI DRAMMATURGIA

Il linguaggio musicale di questo spettacolo parte da Rigoletto di Giuseppe Verdi e, quasi come un pretesto, arriva a un linguaggio contemporaneo, anche elettronico ma con le radici ben salde nella tradizione operistica. In alcuni momenti dello spettacolo il tempo si dilata fino a fermarsi, permettendo agli spettatori di camminare dentro la scena con i cantanti immobili, in fermo immagine, potendogli girare intorno per notare dettagli nascosti dalla prospettiva frontale, e addirittura scattare fotorilievi con il telefono. Lo spettacolo si conclude con dei finali alternativi che il pubblico stesso ha contribuito a ricostruire, dando vita ad una esperienza realmente interattiva tra gli spettatori e l’opera. Il pubblico con il suo voto decreterà il colpevole, decidendo la scena finale.

Guarda il trailer dell'ultima edizione