Luglio

25

Gio

26

Lun

27

Mar

28

Mer

29

Gio

30

Ven

31

Sab

Agosto

01

Dom

02

Lun

03

Mar

04

Mer

05

Gio

06

Ven

07

Sab

08

Dom

09

Lun

10

Mar

11

Mer

12

Gio

13

Ven

14

Sab

15

Dom

16

Lun

17

Mar

18

Mer

19

Gio

20

Ven

21

Sab

22

Dom

23

Lun

24

Mar

25

Mer

26

Gio

27

Ven

28

Sab

29

Dom

30

Lun

31

Mar

Settembre

01

Mer

02

Gio

03

Ven

04

Sab

05

Dom

06

Lun

07

Mar

08

Mer

09

Gio

10

Ven

11

Sab

12

Dom

13

Lun

14

Mar

15

Mer

16

Gio

17

Ven

18

Sab

19

Dom

20

Lun

21

Mar

22

Mer

23

Gio

24

Ven

25

Sab

Edizione in corso

Opera smart

Edizione in corso

OPERA CRIME (Delitto all’Opera)

Musica di Enrico Melozzi

Particolarmente indicato dai 14 ai 30 anni

Musica composta, orchestrata e diretta da Enrico Melozzi. Libretto di Marco Berardi
Format di Enrico Melozzi e Stefano De Angelis

Il Duca di Mantova Omar Mancini
Rigoletto Guido Dazzini
Gilda Federica Livi
Elettronica e Percussioni Stefano De Angelis

Regia e luci Andrea Tocchio

App Giorgio Pomettini
Grafica Giovanni Crispino
Additional tracks 66k
Voci off Adriano Giannini e Pietro Biondi

Assistente alla regia Daniele Menghini
Maestro preparatore Giorgio Martano
Costumi Anastasia Crippa
Registrazioni effettuate da Orchestra Notturna Clandestina
                                        Leila Shirvani cello solo

Opera smart - I edizione

Produzione AsLiCo

In coproduzione con Festival VerdiTeatro Regio di Parma

3 cantanti, 1 musicista live

NUOVA ESPERIENZA IMMERSIVA DI TEATRO MUSICALE: il pubblico è libero di muoversi tra la scena e l’interazione tramite app permette ad ogni spettatore di determinare il finale.

...Sembrava una replica come tutte le altre, ma quella notte i personaggi si ribellarono al proprio autore dando vita ad una nuova musica, ad una nuova opera. Chi avrà ucciso veramente Gilda? Sarà il pubblico a scoprirlo e a decidere il finale di uno spettacolo musicale interattivo, unico nel suo genere...

OPERA CRIME: scarica l’App e preparati per il Delitto all’opera!!

L’App Opera Crime ti permette di interagire con gli eventi rappresentati sul palcoscenico e di guidare lo sviluppo della trama con le tue scelte.

Per sistema operativo ANDROID: collegati dallo smartphone al sito www.operacrime.com e scarica l’applicazione

Per sistema operativo IOS: scaricabile da App Store

Metti il telefono in modalità vibrazione. Tieni l’App attiva e aperta sul tuo smartphone durante la rappresentazione e presta molta attenzione a tutto cò che succede. In alcuni momenti dello spettacolo il telefono vibrerà e l’App ti farà delle richieste:

- cercare indizi su qr code muovendoti per il palcoscenico

- votare chi è l’indiziato

- votare chi è il colpevole

Fai foto, video e usa la torcia liberamente. Ricorda: metti il telefono in modalità vibrazione!

 

LA MUSICA

Il linguaggio musicale di questo spettacolo parte da Rigoletto di Giuseppe Verdi e, quasi come un pretesto, arriva a un linguaggio contemporaneo, anche elettronico ma con le radici ben salde nella tradizione operistica. Una trasfigurazione in musica di un mondo parallelo a quello verdiano, che vede differenti linguaggi andare d’accordo come non era mai successo prima. Se i momenti poetici saranno più facilmente accostabili al puro canto lirico neoclassico, i momenti di interazione del pubblico hanno una veste musicale moderna, quasi “Netflix”. In alcuni momenti dello spettacolo (ovvero i momenti interattivi-esplorativi-investigativi della scena) il tempo si dilata fino a fermarsi, permettendo agli spettatori di camminare dentro la scena con i cantanti immobili, in fermo immagine, potendogli girare intorno per notare dettagli nascosti dalla prospettiva frontale, e addirittura scattare fotorilievi con il telefonino. Lo spettacolo si conclude con dei finali alternativi che il pubblico stesso ha contribuito a ricostruire, dando vita ad una esperienza realmente interattiva tra gli spettatori e l’opera. Il pubblico con il suo voto decreterà il colpevole, decidendo la scena finale.

DEBUTTO NAZIONALE @Teatro Sociale di Como 21 febbraio 2020, ore 19.00 e 20.30