Settembre

22

Gio

23

Mer

24

Gio

25

Ven

26

Sab

27

Dom

28

Lun

29

Mar

30

Mer

Ottobre

01

Gio

02

Ven

03

Sab

04

Dom

05

Lun

06

Mar

07

Mer

08

Gio

09

Ven

10

Sab

Opera meno9

Opera meno 9 - Musica e movimento con Eleonora Moro

ore 11:00

Info

11

Dom

12

Lun

13

Mar

14

Mer

15

Gio

16

Ven

17

Sab

Opera meno9

Opera meno9 - Respirazione, vocalizzazione e canto prenatale con Elisa Torri

ore 11:00

Info

18

Dom

19

Lun

20

Mar

21

Mer

22

Gio

23

Ven

24

Sab

Opera meno9

Opera meno9 - Vibrazioni dal vivo con Irina Solinas e Mariagrazia Mercaldo

ore 11:00

Info

25

Dom

26

Lun

27

Mar

28

Mer

29

Gio

30

Ven

31

Sab

Novembre

01

Dom

02

Lun

03

Mar

04

Mer

05

Gio

06

Ven

07

Sab

08

Dom

09

Lun

10

Mar

11

Mer

12

Gio

13

Ven

14

Sab

15

Dom

16

Lun

17

Mar

18

Mer

19

Gio

20

Ven

21

Sab

22

Dom

Opera Education

Equipe Didattica

Selena Bellomi

Selena Bellomi

Nata a Verona debutta come solista all'età di 14anni nel Requiem di Fauré. Inizia così a cantare in numerose manifestazioni concertistiche di musica sacra e da camera e in rappresentazioni operistiche come artista del coro e solista (tra le quali Musetta nella Boheme, Susanna in Nozze di Figaro, Suor Genovieffa in Suor Angelica). Nel 2014 si diploma in canto lirico al Conservatorio G. Verdi di Como presso il quale due anni dopo consegue il Diploma Accademico di II livello.

All’attività musicale-concertistica affianca e approfondisce lo studio della didattica musicale presso l’Accademia del Teatro Alla Scala (MI). Dal 2016 collabora con l'associazione AsLiCo come artista del coro, solista e didatta-formatrice per i progetti Operakids e OperaDomani. Dal gennaio 2019 è attiva a Bruxelles con progetti didattici e performativi rivolti a bambini e adulti volti alla valorizzazione e divulgazione del nostro patrimonio musicale nella duplice veste di cantante e didatta.

“Grazie ad Aslico ho preso parte al progetto OperaDomani in Oman presso la Royal Opera House di Muscat, una delle esperienze più forti della mia vita. L’aver visto un teatro pieno di bambini di un mondo lontano con gli occhi incollati al palcoscenico che cantano, ridono e si emozionano mi ha fatto capire il vero potere che ha l’opera e questo progetto in particolare. In una dimensione ludica, spensierata e naturale la musica, le parole e il canto aiutano i bambini, e noi formatori, ad ascoltarci, a riflettere sui valori importanti. In una società di chiusure questo progetto spinge controcorrente all’apertura della mente, dei pensieri e delle idee”.

Non perdere nemmeno un appuntamento del
Teatro Sociale di Como!

Per restare sempre aggiornato su tutte le novità e per poterci inviare richieste su spettacoli e biglietti, iscriviti a 'FiloDiretto'