Aprile

13

Gio

14

Mer

15

Gio

16

Ven

17

Sab

18

Dom

19

Lun

20

Mar

21

Mer

22

Gio

23

Ven

24

Sab

25

Dom

26

Lun

27

Mar

28

Mer

29

Gio

30

Ven

Maggio

01

Sab

02

Dom

03

Lun

04

Mar

05

Mer

06

Gio

07

Ven

08

Sab

09

Dom

10

Lun

11

Mar

12

Mer

13

Gio

14

Ven

15

Sab

16

Dom

17

Lun

18

Mar

19

Mer

20

Gio

21

Ven

22

Sab

23

Dom

24

Lun

25

Mar

26

Mer

27

Gio

28

Ven

29

Sab

30

Dom

31

Lun

Giugno

01

Mar

02

Mer

03

Gio

04

Ven

05

Sab

06

Dom

07

Lun

08

Mar

09

Mer

10

Gio

11

Ven

12

Sab

13

Dom

Opera Education

   

Opera Education

Opera Education è  la piattaforma italiana di educazione musicale che spiega l’opera lirica a bambini e ragazzi da 0 a 18 anni. Il format, ideato e prodotto da AsLiCo (Associazione Lirica e Concertistica Italiana) su impulso di Barbara Minghetti, scardina la visione ‘impolverata’ della lirica, progettando percorsi didattici per le scuole e coinvolgendo il giovane pubblico durante gli spettacoli di opera lirica, adattati per ogni fascia d’età. 

 

Progetto realizzato da AsLiCo, con il sostegno di:

REGIONE LOMBARDIA

FONDAZIONE CARIPLO

 

in collaborazione con MIBACT

Opera Education è membro di RESEO

array(6) { [49]=> array(9) { ["id"]=> int(49) ["gallery_id"]=> string(3) "177" ["deleted"]=> string(1) "0" ["creation"]=> string(19) "2019-01-30 11:43:31" ["user_id"]=> int(1) ["contents"]=> array(3) { ["it"]=> array(9) { ["id"]=> string(5) "12545" ["entity_id"]=> string(2) "49" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(9) "Chi siamo" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(5492) "

OPERA EDUCATION: l’opera cresce con te!

Opera Education è la piattaforma italiana che dal 1996 promuove la passione per l’opera lirica nel giovane pubblico come strumento per una formazione più completa.

Il progetto, nato dall’intuizione educativa e artistica di Barbara Minghetti, è ideato e realizzato da AsLiCo - Associazione Lirica e Concertistica Italiana, istituzione culturale riconosciuta a livello nazionale e internazionale per l’alta qualità nella produzione lirica e per la vocazione nel supportare i giovani talenti, cantanti, registi e compositori. Con Opera Education coltiva il naturale entusiasmo dei giovani per la musica sinfonica e per l’opera lirica, producendo con professionisti emergenti, spettacoli adattati per la sua speciale audience e, grazie ai sei format dedicati dagli 0 ai 30 anni, garantisce proposte di qualità e coerenti con le esigenze delle diverse fasce d’età.

Opera Education si orienta su due poli: da un lato ciò che ci distingue è il percorso di preparazione musicale, di cui lo spettacolo teatrale segna il completamento, e che promuove metodologie didattiche innovative e inclusive. Musica, teatro, gioco, letteratura, storia, attualità e contenuti interdisciplinari di anno in anno accompagnano educatori, insegnanti, bambini, ragazzi e famiglie in un viaggio attraverso uno dei patrimoni culturali intangibili dell’umanità. Lo scopo ultimo è quello di mettere in moto l’interesse e la curiosità dei bambini e dei ragazzi nei confronti del teatro d’opera, che rappresenta la forma d’arte più complessa e poliedrica del patrimonio culturale italiano ma anche un genere musicale spesso considerato ‘noioso’, difficile o, nel migliore dei casi, riservato ad una ristretta cerchia di estimatori, meno conosciuto nelle scuole e meno accessibile ai giovani. Grazie al percorso curato dal professor Carlo Delfrati, si rivolge proprio agli insegnanti ed educatori delle diverse fasce scolastiche che Opera Education, supportandoli nell’azione didattica di sensibilizzazione degli alunni al teatro musicale e fornendo loro adeguati strumenti per poter operare in classe in vista di tale obiettivo. Con questo progetto, l’Opera entra nelle scuole di ogni ordine e grado, coinvolgendo bambini fin dalla più piccola età, insegnando loro a cantare arie, comprendere i testi e partecipare attivamente, elaborando strategie didattiche e teatrali divertenti, ma soprattutto adatte ognuna al proprio pubblico di riferimento. Imparare a cantare alcune arie e costruire piccoli oggetti di scena con cui intervenire dal proprio posto in platea, sono alcune delle attività di Opera domani che trasformano i piccoli spettatori in coprotagonisti di uno spettacolo di opera lirica di elevata qualità artistica. Opera Education scardina la percezione ‘impolverata’ dell’opera realizzando spettacoli a cui i bambini partecipano attivamente. Si chiama opera partecipata perché il pubblico è coinvolto sia prima che durante lo spettacolo. Ed è questo l’altro aspetto, cifra stilistica dei progetti.

Il risultato - spiega Barbara Minghetti, ideatrice della piattaforma – è un entusiasmo contagioso che ci porta a continuare con grande passione, cercando strumenti e canali didattici sempre innovativi, inventando nuovi modi di proporre l’educazione musicale. Quella di Opera Education si può dire anche una missione sociale perché mette in contatto l’energia dei bambini e la loro naturale capacità di stupirsi con la bellezza di un’arte piena di significati. Il nostro obiettivo è quello di creare il pubblico di domani, ma anche di contribuire alla formazione di cittadini migliori’.

E proprio con questo entusiasmo e questa mission, da Opera domani, progetto fondativo della piattaforma, nascono piccoli satelliti destinati a costruire un percorso davvero completo e inclusivo, che accompagni la formazione della persona dapprima attraverso il nucleo familiare, proseguendo attraverso quello scolastico, un percorso sui benefici musicali nel corso della gravidanza.

Le produzioni di Opera Education visitano 29 città in 9 regioni italiane (Campania, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Toscana, Trentino, Veneto) e si inseriscono nel panorama europeo ed internazionale, grazie a coproduzioni e allestimenti all’estero, in Austria, Belgio, Francia, Germania e Spagna, per approdare infine nel lontano, esotico ma contemporaneissimo Oman.

Opera Education è membro dei network europei e internazionali Reseo, Opera Europa e Fedora, ha partecipato ai bandi internazionali di cooperazione per il finanziamento di produzioni artistiche (Culture Project, poi Creative Europe) ed è risultato vincitore di diversi premi internazionali.

 

" ["creation"]=> string(19) "2020-12-08 18:33:18" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["en"]=> array(9) { ["id"]=> string(5) "12546" ["entity_id"]=> string(2) "49" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "en" ["title"]=> string(42) "OPERA EDUCATION: the opera grows with you!" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(4813) "

Opera Education is the Italian platform that, since 1996, promotes passion for opera in a young audience as an instrument for a more complete education.

The project, born from the pedagogical and artistic intuition of Barbara Minghetti, was devised and realized by AsLiCo – The ‘Associazione Lirica e Concertistica Italiana,’ a cultural institution recognized at a national and international level for the high quality of its lyrical production and for the willingness to support young talents, singers, directors and composers. Opera Education cultivates the natural enthusiasm of the youth for symphonic music and opera, producing shows adapted for its special audience with emerging professionals, and thanks to the six dedicated formats for ages 0-30, guarantees high quality proposals, cohesive with the demands of different age groups.

Opera Education orients itself on two poles: on one side, there’s that which sets us apart, which is the musical preparation route, of which the theatrical production signifies completion. It promotes innovative and inclusive didactic methodology. Music, theatre, play, literature, history, current events and interdisciplinary content from year to year accompany educators, instructors, children, teens and families on a trip across one of the untouchable cultural inheritances of humanity. The ultimate goal is to put children and teen’s curiosity and interest in motion through discussions about opera, which represents the most complex and versatile artform in Italian cultural patrimony but also a musical genre that’s often considered ‘boring’, difficult or, in the best case, reserved to a narrow circle of critics, less known in schools and less accessible to young people.

Thanks to the route curated by professor Carlo Delfrati, it speaks right to instructors and educators from scholastic areas different from Opera Education, supporting them in the didactic action of awareness of the students to musical theatre and providing adequate instruments to be able to operate in class within sight of this goal. With this project, the Opera enters schools in every grade, involving children from an early age, teaching them to sing arias, understand the texts and actively participate, elaborating fun educational and theatrical strategies, but overall adapted for the general public. Learning how to sing some arias and constructing little props with which one can interact as an audience member are just some of the activities offered by Opera Domani which transform the little spectators into co-protagonists of an opera show of elevated artistic quality. Opera Education dismantles the ‘antique’ perception of the opera by establishing performances in which children can actively participate. It is called participative opera because the audience is involved throughout the entire duration of the performance. This is the other aspect, the stylistic sum of the projects.

 “The result,” explains Barbara Minghetti, creator of the platform, “is a contagious enthusiasm that allows us to continue with great passion, always looking for innovative instruments and pedagogical methods, inventing new ways of introducing musical education. One could say that Opera Education is also a social mission because it puts children’s energy and their natural capacity to be amazed in contact with the beauty of a meaningful art. Our objective is to create the audience of tomorrow, but also to contribute to the formation of the best citizens.

And with this exact enthusiasm and mission from Opera domani, the foundational project of the platform, little satellites are born, destined to construct a truly complete and inclusive pathway, that accompanies the formation of a person, initially across the family nucleus via a pathway that educates on the benefits of music during pregnancy.

Opera Education’s productions visit twenty-nine cities and nine Italian regions (Campania, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna, Lazio, Lombardy, Marche, Tuscany, Trentino, Veneto) and insert themselves in the European and international landscape, thanks to co-productions and preparations abroad, in Austria, Belgium, France, Germany and Spain, to arrive finally in the distant, exotic but extremely contemporary Oman.

 Opera Education is a member of the European and international networks Reseo, Opera Europa and Fedora, participated in international announcements of cooperation for the financing of artistic productions (Culture Project, then Creative Europe) and is the winner of many different international awards.

" ["creation"]=> string(19) "2020-12-08 18:33:18" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["default"]=> array(9) { ["id"]=> string(5) "12545" ["entity_id"]=> string(2) "49" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(9) "Chi siamo" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(5492) "

OPERA EDUCATION: l’opera cresce con te!

Opera Education è la piattaforma italiana che dal 1996 promuove la passione per l’opera lirica nel giovane pubblico come strumento per una formazione più completa.

Il progetto, nato dall’intuizione educativa e artistica di Barbara Minghetti, è ideato e realizzato da AsLiCo - Associazione Lirica e Concertistica Italiana, istituzione culturale riconosciuta a livello nazionale e internazionale per l’alta qualità nella produzione lirica e per la vocazione nel supportare i giovani talenti, cantanti, registi e compositori. Con Opera Education coltiva il naturale entusiasmo dei giovani per la musica sinfonica e per l’opera lirica, producendo con professionisti emergenti, spettacoli adattati per la sua speciale audience e, grazie ai sei format dedicati dagli 0 ai 30 anni, garantisce proposte di qualità e coerenti con le esigenze delle diverse fasce d’età.

Opera Education si orienta su due poli: da un lato ciò che ci distingue è il percorso di preparazione musicale, di cui lo spettacolo teatrale segna il completamento, e che promuove metodologie didattiche innovative e inclusive. Musica, teatro, gioco, letteratura, storia, attualità e contenuti interdisciplinari di anno in anno accompagnano educatori, insegnanti, bambini, ragazzi e famiglie in un viaggio attraverso uno dei patrimoni culturali intangibili dell’umanità. Lo scopo ultimo è quello di mettere in moto l’interesse e la curiosità dei bambini e dei ragazzi nei confronti del teatro d’opera, che rappresenta la forma d’arte più complessa e poliedrica del patrimonio culturale italiano ma anche un genere musicale spesso considerato ‘noioso’, difficile o, nel migliore dei casi, riservato ad una ristretta cerchia di estimatori, meno conosciuto nelle scuole e meno accessibile ai giovani. Grazie al percorso curato dal professor Carlo Delfrati, si rivolge proprio agli insegnanti ed educatori delle diverse fasce scolastiche che Opera Education, supportandoli nell’azione didattica di sensibilizzazione degli alunni al teatro musicale e fornendo loro adeguati strumenti per poter operare in classe in vista di tale obiettivo. Con questo progetto, l’Opera entra nelle scuole di ogni ordine e grado, coinvolgendo bambini fin dalla più piccola età, insegnando loro a cantare arie, comprendere i testi e partecipare attivamente, elaborando strategie didattiche e teatrali divertenti, ma soprattutto adatte ognuna al proprio pubblico di riferimento. Imparare a cantare alcune arie e costruire piccoli oggetti di scena con cui intervenire dal proprio posto in platea, sono alcune delle attività di Opera domani che trasformano i piccoli spettatori in coprotagonisti di uno spettacolo di opera lirica di elevata qualità artistica. Opera Education scardina la percezione ‘impolverata’ dell’opera realizzando spettacoli a cui i bambini partecipano attivamente. Si chiama opera partecipata perché il pubblico è coinvolto sia prima che durante lo spettacolo. Ed è questo l’altro aspetto, cifra stilistica dei progetti.

Il risultato - spiega Barbara Minghetti, ideatrice della piattaforma – è un entusiasmo contagioso che ci porta a continuare con grande passione, cercando strumenti e canali didattici sempre innovativi, inventando nuovi modi di proporre l’educazione musicale. Quella di Opera Education si può dire anche una missione sociale perché mette in contatto l’energia dei bambini e la loro naturale capacità di stupirsi con la bellezza di un’arte piena di significati. Il nostro obiettivo è quello di creare il pubblico di domani, ma anche di contribuire alla formazione di cittadini migliori’.

E proprio con questo entusiasmo e questa mission, da Opera domani, progetto fondativo della piattaforma, nascono piccoli satelliti destinati a costruire un percorso davvero completo e inclusivo, che accompagni la formazione della persona dapprima attraverso il nucleo familiare, proseguendo attraverso quello scolastico, un percorso sui benefici musicali nel corso della gravidanza.

Le produzioni di Opera Education visitano 29 città in 9 regioni italiane (Campania, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Toscana, Trentino, Veneto) e si inseriscono nel panorama europeo ed internazionale, grazie a coproduzioni e allestimenti all’estero, in Austria, Belgio, Francia, Germania e Spagna, per approdare infine nel lontano, esotico ma contemporaneissimo Oman.

Opera Education è membro dei network europei e internazionali Reseo, Opera Europa e Fedora, ha partecipato ai bandi internazionali di cooperazione per il finanziamento di produzioni artistiche (Culture Project, poi Creative Europe) ed è risultato vincitore di diversi premi internazionali.

 

" ["creation"]=> string(19) "2020-12-08 18:33:18" ["deleted"]=> string(1) "0" } } ["fields"]=> array(2) { ["video_1"]=> array(9) { ["id"]=> int(37568) ["field_id"]=> int(11) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(49) ["language_code"]=> NULL ["content"]=> string(69) "https://www.youtube.com/watch?v=cQFQo86kdp4&ab_channel=OperaEducation" ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-12-08 18:33:19" ["key"]=> string(7) "video_1" } ["titolo_alternativo"]=> array(9) { ["id"]=> int(37566) ["field_id"]=> int(5) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(49) ["language_code"]=> string(2) "it" ["content"]=> NULL ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-12-08 18:33:18" ["key"]=> string(18) "titolo_alternativo" } } ["image"]=> array(12) { ["id"]=> string(4) "2480" ["filename"]=> string(32) "39header-immagine-note-2020.jpeg" ["extension"]=> string(4) "jpeg" ["mime"]=> string(10) "image/jpeg" ["size"]=> string(6) "131895" ["width"]=> string(4) "1600" ["height"]=> string(3) "750" ["deleted"]=> string(1) "0" ["uploaded"]=> string(19) "2020-02-18 11:24:36" ["updated"]=> string(19) "2020-02-18 11:24:36" ["gallery_id"]=> string(3) "177" ["gallery_item_source_id"]=> string(4) "2100" } ["url"]=> string(39) "/it/about-opera-education/chi-siamo-49/" } [50]=> array(9) { ["id"]=> int(50) ["gallery_id"]=> string(3) "349" ["deleted"]=> string(1) "0" ["creation"]=> string(19) "2019-01-30 11:44:02" ["user_id"]=> int(1) ["contents"]=> array(3) { ["it"]=> array(9) { ["id"]=> string(4) "9163" ["entity_id"]=> string(2) "50" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(16) "Equipe Didattica" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(899) "

La proposta musicale e didattica di Opera Education è cresciuta nel corso degli anni, richiedendo una sempre maggiore e dedicata presenza del Team didattico.
Preziosi sostenitori della nostra filosofia, i formatori di Opera Education infondono a insegnanti, bambini e neogenitori la fiducia nel potere costruttivo ed educativo della musica e la passione per l’opera a tutto tondo, attraverso diversi metodi di coinvolgimento. Avvalendosi dei più variegati percorsi di crescita artistica e competenza pedagogica, ci permettono di proporre percorsi didattici differenziati ed esaustivi nel campo teatrale e musicale alla scoperta di quella magica e complessa macchina da sogni che è l’opera lirica.
Il team didattico di Opera Domani è guidato dal curatore Carlo Delfrati dalla fondazione del progetto nel 1996.

" ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:32:34" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["en"]=> array(9) { ["id"]=> string(4) "9164" ["entity_id"]=> string(2) "50" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "en" ["title"]=> string(14) "Didactic Team " ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(797) "

Over the years, the educational and musical offer of Opera Domani has grown a lot, and the aid of a specialised educational team became increasingly necessary. The trainers of Opera Education are precious supporters of our philosophy, they instil hope in teachers, children and new parents about the constructive and educational power of music and love for opera through a series of methods. Our trainers make use of different artistic growth approaches and pedagogical skills that enable us to offer complete and differentiated educational pathways in the field of music and theatre, in order to discover the magic and complex world of opera.

The curator Carlo Delfrati has been leading the didactic team of Opera Domani since the foundation of the project in 1996.

" ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:32:34" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["default"]=> array(9) { ["id"]=> string(4) "9163" ["entity_id"]=> string(2) "50" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(16) "Equipe Didattica" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(899) "

La proposta musicale e didattica di Opera Education è cresciuta nel corso degli anni, richiedendo una sempre maggiore e dedicata presenza del Team didattico.
Preziosi sostenitori della nostra filosofia, i formatori di Opera Education infondono a insegnanti, bambini e neogenitori la fiducia nel potere costruttivo ed educativo della musica e la passione per l’opera a tutto tondo, attraverso diversi metodi di coinvolgimento. Avvalendosi dei più variegati percorsi di crescita artistica e competenza pedagogica, ci permettono di proporre percorsi didattici differenziati ed esaustivi nel campo teatrale e musicale alla scoperta di quella magica e complessa macchina da sogni che è l’opera lirica.
Il team didattico di Opera Domani è guidato dal curatore Carlo Delfrati dalla fondazione del progetto nel 1996.

" ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:32:34" ["deleted"]=> string(1) "0" } } ["fields"]=> array(2) { ["video_1"]=> array(9) { ["id"]=> int(26345) ["field_id"]=> int(11) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(50) ["language_code"]=> NULL ["content"]=> NULL ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:32:34" ["key"]=> string(7) "video_1" } ["titolo_alternativo"]=> array(9) { ["id"]=> int(26343) ["field_id"]=> int(5) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(50) ["language_code"]=> string(2) "it" ["content"]=> NULL ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:32:34" ["key"]=> string(18) "titolo_alternativo" } } ["image"]=> array(12) { ["id"]=> string(4) "1368" ["filename"]=> string(46) "77headeropera902ph-alessiasantambrogio-27.jpeg" ["extension"]=> string(4) "jpeg" ["mime"]=> string(10) "image/jpeg" ["size"]=> string(6) "210077" ["width"]=> string(4) "1600" ["height"]=> string(3) "750" ["deleted"]=> string(1) "0" ["uploaded"]=> string(19) "2019-07-05 15:13:22" ["updated"]=> string(19) "2019-07-05 15:13:22" ["gallery_id"]=> string(3) "349" ["gallery_item_source_id"]=> string(3) "994" } ["url"]=> string(43) "/it/about-opera-education/equipe-didattica/" } [51]=> array(9) { ["id"]=> int(51) ["gallery_id"]=> string(3) "350" ["deleted"]=> string(1) "0" ["creation"]=> string(19) "2019-01-30 11:44:24" ["user_id"]=> int(1) ["contents"]=> array(3) { ["it"]=> array(9) { ["id"]=> string(5) "11905" ["entity_id"]=> string(2) "51" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(9) "Nel mondo" ["short_text"]=> string(33) "

Opera Education nel mondo!

" ["long_text"]=> string(6180) "

Nella primavera del 2015 Flauto Magico debutta in grande stile nel lontano paese degli echi de Le Mille e Una Notte, l’Oman. Per la prima volta nella storia dell’opera, bambini di lingua e cultura araba insieme a bambini europei trasferiti nella calda penisola arabica hanno cantato nella meravigliosa Royal Opera House di Muscat le celeberrime arie del genio di Salisburgo. Arabo, inglese e italiano in un solo spettacolo: una prima assoluta di straordinaria importanza segna l’unione tra culture lontane grazie a un ponte costruito con la musica, potentissimo vettore per superare le diversità. In questi anni la fruttuosa collaborazione con Muscat si è consolidata portando sul palcoscenico del Royal Opera House la nostra Turandot nel 2016 e si confermerà nel 2020 con Elisir d’Amore. Una fabbrica di idee. Grazie alla fortunata esperienza in Oman, anche l’Austria apre le porte a Opera domani con la co-produzione di Carmen. La stella del Circo Siviglia con AsLiCo. Le arie dei cori risuonano in tedesco e francese dai bambini che intervengono dalla platea, provenienti dall’Austria e dalle vicine Svizzera tedesca e Germania.

In realtà, il viaggio di Opera Education oltre i confini nazionali inizia nel 2009, dalla produzione inedita di Lupus in Fabula, grazie al finanziamento della Commissione Europea. In questi anni ci siamo inseriti nella rete europea, arricchendola con coproduzioni e affollando palcoscenici e teatri belgi, francesi, tedeschi, austriaci…Nel 2013, in occasione del bicentenario della nascita di Richard Wagner, Opera domani – Olandese Volante è stato prodotto in collaborazione col Teatro di Magdeburgo e l’Opéra di Rouen e sostenuto dal finanziamento della Commissione Europea; l’occasione dell’Esposizione Universale a Milano nel 2015 ci ha invece permesso di produrre un’altra opera inedita sul tema alimentare, Milo & Maya. Il giro del mondo…E chissà cosa ci riserva di bello il futuro! Un concept trasferibile e adattabile a differenti paesi con soluzioni tra le più disparate: abbiamo studiato un programma step by step di customization volto al dialogo interculturale e alla miglior resa del know-how progettuale in relazione alle specificità locali. Per essere preziosamente custodita, la nostra idea di arte viene affidata allo spazio e al tempo per promuovere una proposta formativa e artistica valida da Occidente a Oriente, sempre viva grazie alla prerogativa dell’opera lirica: è un’opera d’arte a tutto tondo, accessibile davvero a tutti e non invecchia mai!

 

RIGOLETTO. I MISTERI DEL TEATRO

Bregenz 2020


ELISIR

Rouen 2020

Parigi 2020

Muscat  2020


CARMEN. LA STELLA DEL CIRCO SIVIGLIA

Rouen 2019

Parigi 2019

Bregenz 2018 


BARBIERE DI SIVIGLIA. OSSIA UN VULCANO è LA MIA MENTE

Barcellona 2017


TURANDOT. PRINCIPESSA FALENA

Muscat 2017


MILO & MAYA

Liegi 2015

Rouen 2015

Magdeburg 2015


FLAUTO MAGICO. SCONFIGGERE I MOSTRI

Muscat 2015, 2016


OLANDESE VOLANTE. IL SOGNO DAL MARE

Rouen 2013

Magdeburg 2013


LUPUS IN FABULA

Liegi 2010

Madrid 2010


HANSEL & GRETEL

Rouen 2015


PRODUZIONI “IN LINGUA”

Rigoletto. I misteri del teatro                                tedesco

Elisir d’Amore. Una fabbrica di idee                        francese

Carmen. La stella del circo Siviglia                         tedesco, spagnolo

Barbiere di Siviglia. Un vulcano è la mia mente       spagnolo

Flauto Magico. Sconfiggere mostri                          inglese, cori in arabo

Lupus in Fabula                                                    tedesco, francese

Hansel & Gretel                                                    francese

" ["creation"]=> string(19) "2020-10-28 12:02:51" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["en"]=> array(9) { ["id"]=> string(5) "11906" ["entity_id"]=> string(2) "51" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "en" ["title"]=> string(28) "Opera education in the world" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(4075) "

The Magic Flute makes its grand debut in the spring of 2015 in the faraway country of the echoes of The Thousand and One Nights, Oman.  For the first time in the history of opera, children of Arabic language and culture, together with European children relocated in the warm Arabian Peninsula, sang the famous arias of the genius of Salzburg at the wonderful Royal Opera House of Muscat.  Arabic, English and Italian in one show: an absolute first of extraordinary importance marks the union between distant cultures thanks to a bridge built with music, a powerful vector to overcome diversity.  In these years the fruitful collaboration with Muscat has been consolidated bringing our Turandot to the stage of the Royal Opera House in 2016 and will be confirmed in 2020 with The Elixir of LoveA factory of ideas.  Thanks to the successful experience in Oman, Austria also opens its doors to Opera Domani with the co-production of Carmen.  The star of the Seville Circus with AsLiCo.  The arias of the chorus resound in German and French by the children who participate from the audience, coming from Austria and from the neighboring German-speaking Switzerland and Germany. 

In fact, the journey of Opera Education beyond national borders begins in 2009, from the never before seen production of Lupus in Fabula, thanks to funding from the European Commission.  In these years we have joined the European network, enriching it with co-productions and filling Belgian, French, German and Austrian stages and theaters…  In 2013, on the occasion of the bicentenary of the birth of Richard Wagner, Opera Domani - Flying Dutchman was produced in collaboration with the Magdeburg Theater and the Rouen Opera and supported by funding from the European Commission; the occasion of the World Expo in Milan in 2015 has instead allowed us to produce another never before seen opera on the theme of food, Milo & MayaAround the world…  And who knows what the future holds for us!  A transferable concept that can be adapted to different countries with the most diverse solutions: we have studied a step by step program of customization aimed at intercultural dialogue and the best rendering of the planning know-how in relation to local peculiarities.  To be preciously guarded, our idea of ??art is entrusted to space and time to promote a formative and artistic proposal valid from East to West, always alive thanks to the prerogative of the opera: it is a work of art in the round, truly accessible to everyone and never gets old!

RIGOLETTO.  THE MYSTERIES OF THE THEATER.

Bregenz 2020

 

ELIXIR

Rouen 2020

Paris 2020

Muscat 2020

 

CARMEN.  THE STAR OF THE SEVILLE CIRCUS.

Rouen 2019

Paris 2019

Bregenz 2018

 

THE BARBER OF SEVILLE.  MY MIND IS A VOLCANO.

Barcelona 2017

 

TURANDOT.  THE MOTH PRINCESS.

Muscat 2017

 

MILO & MAYA

Liège 2015

Rouen 2015

Magdeburg 2015

 

THE MAGIC FLUTE.  DEFEAT THE MONSTERS.

Muscat 2015, 2016

 

FLYING DUTCHMAN.  THE DREAM OF THE SEA.

Rouen 2013

Magdeburg 2013

 

LUPUS IN FABULA

Liège 2010

Madrid 2010

 

HANSEL & GRETEL

Rouen 2015

 

PRODUCTIONS “IN LINGUA”

Rigoletto.  The mysteries of the theater (German)

The Elixir of Love.  A factory of ideas (French)

Carmen.  The star of the Seville Circus (German, Spanish)

The Barber of Seville.  My mind is a volcano (Spanish)

The Magic Flute.  Defeat the monsters (English, chorus in Arabic)

Lupus in Fabula (German, French)

Hansel & Gretel (French)

" ["creation"]=> string(19) "2020-10-28 12:02:51" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["default"]=> array(9) { ["id"]=> string(5) "11905" ["entity_id"]=> string(2) "51" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(9) "Nel mondo" ["short_text"]=> string(33) "

Opera Education nel mondo!

" ["long_text"]=> string(6180) "

Nella primavera del 2015 Flauto Magico debutta in grande stile nel lontano paese degli echi de Le Mille e Una Notte, l’Oman. Per la prima volta nella storia dell’opera, bambini di lingua e cultura araba insieme a bambini europei trasferiti nella calda penisola arabica hanno cantato nella meravigliosa Royal Opera House di Muscat le celeberrime arie del genio di Salisburgo. Arabo, inglese e italiano in un solo spettacolo: una prima assoluta di straordinaria importanza segna l’unione tra culture lontane grazie a un ponte costruito con la musica, potentissimo vettore per superare le diversità. In questi anni la fruttuosa collaborazione con Muscat si è consolidata portando sul palcoscenico del Royal Opera House la nostra Turandot nel 2016 e si confermerà nel 2020 con Elisir d’Amore. Una fabbrica di idee. Grazie alla fortunata esperienza in Oman, anche l’Austria apre le porte a Opera domani con la co-produzione di Carmen. La stella del Circo Siviglia con AsLiCo. Le arie dei cori risuonano in tedesco e francese dai bambini che intervengono dalla platea, provenienti dall’Austria e dalle vicine Svizzera tedesca e Germania.

In realtà, il viaggio di Opera Education oltre i confini nazionali inizia nel 2009, dalla produzione inedita di Lupus in Fabula, grazie al finanziamento della Commissione Europea. In questi anni ci siamo inseriti nella rete europea, arricchendola con coproduzioni e affollando palcoscenici e teatri belgi, francesi, tedeschi, austriaci…Nel 2013, in occasione del bicentenario della nascita di Richard Wagner, Opera domani – Olandese Volante è stato prodotto in collaborazione col Teatro di Magdeburgo e l’Opéra di Rouen e sostenuto dal finanziamento della Commissione Europea; l’occasione dell’Esposizione Universale a Milano nel 2015 ci ha invece permesso di produrre un’altra opera inedita sul tema alimentare, Milo & Maya. Il giro del mondo…E chissà cosa ci riserva di bello il futuro! Un concept trasferibile e adattabile a differenti paesi con soluzioni tra le più disparate: abbiamo studiato un programma step by step di customization volto al dialogo interculturale e alla miglior resa del know-how progettuale in relazione alle specificità locali. Per essere preziosamente custodita, la nostra idea di arte viene affidata allo spazio e al tempo per promuovere una proposta formativa e artistica valida da Occidente a Oriente, sempre viva grazie alla prerogativa dell’opera lirica: è un’opera d’arte a tutto tondo, accessibile davvero a tutti e non invecchia mai!

 

RIGOLETTO. I MISTERI DEL TEATRO

Bregenz 2020


ELISIR

Rouen 2020

Parigi 2020

Muscat  2020


CARMEN. LA STELLA DEL CIRCO SIVIGLIA

Rouen 2019

Parigi 2019

Bregenz 2018 


BARBIERE DI SIVIGLIA. OSSIA UN VULCANO è LA MIA MENTE

Barcellona 2017


TURANDOT. PRINCIPESSA FALENA

Muscat 2017


MILO & MAYA

Liegi 2015

Rouen 2015

Magdeburg 2015


FLAUTO MAGICO. SCONFIGGERE I MOSTRI

Muscat 2015, 2016


OLANDESE VOLANTE. IL SOGNO DAL MARE

Rouen 2013

Magdeburg 2013


LUPUS IN FABULA

Liegi 2010

Madrid 2010


HANSEL & GRETEL

Rouen 2015


PRODUZIONI “IN LINGUA”

Rigoletto. I misteri del teatro                                tedesco

Elisir d’Amore. Una fabbrica di idee                        francese

Carmen. La stella del circo Siviglia                         tedesco, spagnolo

Barbiere di Siviglia. Un vulcano è la mia mente       spagnolo

Flauto Magico. Sconfiggere mostri                          inglese, cori in arabo

Lupus in Fabula                                                    tedesco, francese

Hansel & Gretel                                                    francese

" ["creation"]=> string(19) "2020-10-28 12:02:51" ["deleted"]=> string(1) "0" } } ["fields"]=> array(2) { ["video_1"]=> array(9) { ["id"]=> int(35328) ["field_id"]=> int(11) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(51) ["language_code"]=> NULL ["content"]=> string(48) "https://www.youtube.com/watch?v=cQFQo86kdp4&t=2s" ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-10-28 12:02:51" ["key"]=> string(7) "video_1" } ["titolo_alternativo"]=> array(9) { ["id"]=> int(35326) ["field_id"]=> int(5) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(51) ["language_code"]=> string(2) "it" ["content"]=> NULL ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-10-28 12:02:51" ["key"]=> string(18) "titolo_alternativo" } } ["image"]=> array(12) { ["id"]=> string(4) "1534" ["filename"]=> string(36) "45-preview-mondo-platea-oman-fm.jpeg" ["extension"]=> string(4) "jpeg" ["mime"]=> string(10) "image/jpeg" ["size"]=> string(5) "59062" ["width"]=> string(3) "620" ["height"]=> string(3) "410" ["deleted"]=> string(1) "0" ["uploaded"]=> string(19) "2019-07-22 14:57:45" ["updated"]=> string(19) "2019-07-22 14:57:45" ["gallery_id"]=> string(3) "350" ["gallery_item_source_id"]=> string(4) "1160" } ["url"]=> string(36) "/it/about-opera-education/nel-mondo/" } [52]=> array(9) { ["id"]=> int(52) ["gallery_id"]=> string(3) "352" ["deleted"]=> string(1) "0" ["creation"]=> string(19) "2019-01-30 11:44:45" ["user_id"]=> int(1) ["contents"]=> array(3) { ["it"]=> array(9) { ["id"]=> string(5) "11913" ["entity_id"]=> string(2) "52" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(9) "La storia" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(3802) "

Opera Education nasce nel 1996, focalizzandosi inizialmente sulla fascia scolastica più ampia: ecco il progetto Opera domani. Nel corso del tempo si è espansa la proposta scolastica che portasse un’esperienza teatrale e musicale ai più piccoli: ecco quindi nel 2009 Opera kids (3-6). Poco dopo, nel 2011, decide di affrontare il difficile pubblico adolescenziale, proponendo l’incontro musicale di Orchestra in gioco (11-19) e il percorso di Opera it (14-19). Il 2015 è un anno importante: oltre alla scrittura di un’opera inedita in occasione dell’Expo milanese, nasce il progetto Opera baby (0-3) per arrivare ad includere persino i bimbi non ancora nati grazie a Opera meno9 nel 2017. Il 2019 vede una ristrutturazione dell’impegno verso il pubblico Under30: ecco infine Opera smart.

Dal 1996 la strada di Opera Education è stata segnata da riconoscimenti, scoperte e incontri che le permetteranno di non stancarsi mai nell’intento di portare l’opera lirica a tutti, ovunque.

2020    Prima edizione Opera Smart

2019    Benvenuti nel nuovo sito Opera Education!

2018    Presentazione della piattaforma a Opera Europa

2017    Prima edizione di Opera Meno 9

2016    Presentazione Give your talent an opportunity a Rouen

2015    Opera Domani partecipa a OperaExpo2015 con Milo&Maya, con cui vince il Fedora Prize.

            Partecipa agli YAMA e agli International Opera Awards

            Prima edizione di Opera Baby

2014    Presentazione della piattaforma a Roma

2013    Opera Domani XVII - Olandese Volante vince il bando European Culture Project

2012    Presentazione della piattaforma a Bruxelles al convegno OperaJ

2011    Prima edizione di Opera It e di Orchestra in Gioco

2010    Prima coproduzione con un ente straniero e primi allestimenti all’estero

2009    Opera Domani XIV - Lupus in Fabula vince il bando European Culture Project

            Prima edizione di Opera Kids

2006    MozartWays - Premio onorifico per la didattica di Don Giovanni

2004    Premio Hystrio

2000    XIX Premio della Critica Musicale “Franco Abbiati”

1997    Prima edizione di Opera Domani

1996    Nasce Opera Education

" ["creation"]=> string(19) "2020-10-28 15:36:09" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["en"]=> array(9) { ["id"]=> string(5) "11914" ["entity_id"]=> string(2) "52" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "en" ["title"]=> string(9) "Our story" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(3227) "

OUR STORY

Opera Education was created in1996 and initially its focus was on the broader school category: here is the project Opera Domani. Over the years an increasing number of schools began to expand their educational proposal with musical and theatrical experiences thought for the little ones: that’s how in 2009 Opera kids started. Shortly after, in 2011 Opera education faced the challenging teenage audience with a special musical project called “Orchestra in gioco” (11-19) and the tour of Opera it (14 -19). 2015 was an important year, in addition to an unprecedented opera written for the Expo of Milan, the project Opera baby was launched (0 – 3) and then in 2017 Opera Domani succeeded in involving even unborn children thanks to the initiative Opera meno9. 2019 foresees a renew commitment toward the audience Under 30 with Opera smart.

Since 1996, the path of Opera Education has been marked by a series of acknowledgements, discoveries and new meetings that bring opera to everyone and everywhere tirelessly.

2020 Opera Smart first edition.

2019 Welcome to the new website of Opera Education.

2018 Launching of the platform Opera Europa.

2017 Opera Meno 9 first edition.

2016 Give your talent an opportunity in Rouen.

2015 Opera Domani takes part to OperaExpo2015  with Milo&Maya  and wins the Fedora Prize.

 takes part to YAMA and  International Opera Awards.

Opera Baby first edition.

2014 Presentation of the platform in Rome.

2013 Opera Domani XVII - Olandese Volante wins the competition European Culture Project.

2012 Presentation of the platform in Bruxelles at the conference OperaJ.

2011 Opera It and Orchestra in Gioco first editions.

2010 First co-production with a foreign body and first stagings abroad.

 2009 Opera Domani XIV - Lupus in Fabula wins the competition European Culture Project.

           Opera Kids first edition.

2006 MozartWays – Honorary prize for the didactic of Don Giovanni.

2004 Hystrio prize.

2000XIX Music critics prize “Franco Abbiati”.

1997 Opera Domani first edition.

1996 Opera Education.

" ["creation"]=> string(19) "2020-10-28 15:36:09" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["default"]=> array(9) { ["id"]=> string(5) "11913" ["entity_id"]=> string(2) "52" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(9) "La storia" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(3802) "

Opera Education nasce nel 1996, focalizzandosi inizialmente sulla fascia scolastica più ampia: ecco il progetto Opera domani. Nel corso del tempo si è espansa la proposta scolastica che portasse un’esperienza teatrale e musicale ai più piccoli: ecco quindi nel 2009 Opera kids (3-6). Poco dopo, nel 2011, decide di affrontare il difficile pubblico adolescenziale, proponendo l’incontro musicale di Orchestra in gioco (11-19) e il percorso di Opera it (14-19). Il 2015 è un anno importante: oltre alla scrittura di un’opera inedita in occasione dell’Expo milanese, nasce il progetto Opera baby (0-3) per arrivare ad includere persino i bimbi non ancora nati grazie a Opera meno9 nel 2017. Il 2019 vede una ristrutturazione dell’impegno verso il pubblico Under30: ecco infine Opera smart.

Dal 1996 la strada di Opera Education è stata segnata da riconoscimenti, scoperte e incontri che le permetteranno di non stancarsi mai nell’intento di portare l’opera lirica a tutti, ovunque.

2020    Prima edizione Opera Smart

2019    Benvenuti nel nuovo sito Opera Education!

2018    Presentazione della piattaforma a Opera Europa

2017    Prima edizione di Opera Meno 9

2016    Presentazione Give your talent an opportunity a Rouen

2015    Opera Domani partecipa a OperaExpo2015 con Milo&Maya, con cui vince il Fedora Prize.

            Partecipa agli YAMA e agli International Opera Awards

            Prima edizione di Opera Baby

2014    Presentazione della piattaforma a Roma

2013    Opera Domani XVII - Olandese Volante vince il bando European Culture Project

2012    Presentazione della piattaforma a Bruxelles al convegno OperaJ

2011    Prima edizione di Opera It e di Orchestra in Gioco

2010    Prima coproduzione con un ente straniero e primi allestimenti all’estero

2009    Opera Domani XIV - Lupus in Fabula vince il bando European Culture Project

            Prima edizione di Opera Kids

2006    MozartWays - Premio onorifico per la didattica di Don Giovanni

2004    Premio Hystrio

2000    XIX Premio della Critica Musicale “Franco Abbiati”

1997    Prima edizione di Opera Domani

1996    Nasce Opera Education

" ["creation"]=> string(19) "2020-10-28 15:36:09" ["deleted"]=> string(1) "0" } } ["fields"]=> array(2) { ["video_1"]=> array(9) { ["id"]=> int(35352) ["field_id"]=> int(11) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(52) ["language_code"]=> NULL ["content"]=> NULL ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-10-28 15:36:09" ["key"]=> string(7) "video_1" } ["titolo_alternativo"]=> array(9) { ["id"]=> int(35350) ["field_id"]=> int(5) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(52) ["language_code"]=> string(2) "it" ["content"]=> NULL ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-10-28 15:36:09" ["key"]=> string(18) "titolo_alternativo" } } ["image"]=> array(12) { ["id"]=> string(4) "1371" ["filename"]=> string(39) "4header-weboperdomani15022016-3749.jpeg" ["extension"]=> string(4) "jpeg" ["mime"]=> string(10) "image/jpeg" ["size"]=> string(6) "200545" ["width"]=> string(4) "1600" ["height"]=> string(3) "750" ["deleted"]=> string(1) "0" ["uploaded"]=> string(19) "2019-07-05 15:43:30" ["updated"]=> string(19) "2019-07-05 15:43:30" ["gallery_id"]=> string(3) "352" ["gallery_item_source_id"]=> string(3) "997" } ["url"]=> string(36) "/it/about-opera-education/la-storia/" } [53]=> array(9) { ["id"]=> int(53) ["gallery_id"]=> string(3) "351" ["deleted"]=> string(1) "0" ["creation"]=> string(19) "2019-01-30 11:45:14" ["user_id"]=> int(1) ["contents"]=> array(3) { ["it"]=> array(9) { ["id"]=> string(4) "9167" ["entity_id"]=> string(2) "53" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(17) "Partner & Sponsor" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(5635) "

Oltre al consueto e prezioso sostegno di istituzioni come Ministero dei Beni Culturali, MIUR, Regione Lombardia e di Fondazione Cariplo, la presenza di partner scientifici e tecnici ci permette di impostare e portare a termine l’immenso lavoro che c’è dietro alle tournées di ogni progetto, e le sponsorship ci permettono di urlare a gran voce “Evviva l’opera!”

 

SOSTEGNO SCIENTIFICO e TECNICO

Nati per la Musica è un programma nazionale nato nel 2006 dalla stretta collaborazione tra l’Associazione Culturale Pediatri e il Centro per la Salute del Bambino Onlus che promuove l'esperienza musicale in famiglia, sottolineandone sia il valore cognitivo, che porterà vantaggi al bambino nel loro corso della vita, sia il valore come forma di comunicazione, che favorisce e intensifica le relazioni tra bambini e adulto-bambino. Nati per la musica colloca i genitori e il bambino, la famiglia, al centro dell'interesse delle attività, favorendo la collaborazione tra servizi e operatori al fine di creare una rete multidisciplinare. Si propone di  formare e informare operatori sanitari, culturali e socio-educativi che si occupano di infanzia e di sostegno alle famiglie sull'importanza della musica come buona pratica per lo sviluppo complesso dei bambini, diffondere conoscenze in campo neuroscientifico in riferimento al rapporto tra musica e sviluppo cognitivo del bambino, sensibilizzare i genitori su come proporre musica in maniera dedicata, non occasionale, fin dai primi giorni di vita del bambino.

La Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti è una delle scuole storiche di Milano e tra le più note in Italia nel settore dell'audiovisivo. Soddisfa la domanda di formazione artistica e professionale di tutti i principali ruoli autorali e tecnici dell’audiovisivo a livello nazionale e internazionale e al contempo porta avanti la funzione di “scuola civica” per la quale è nata, offrendo corsi base e di formazione permanente come servizio al territorio e alla comunità. La sua missione è quella di sostenere, sviluppare e valorizzare le capacità artistiche, creative e autoimprenditoriali dei giovani studenti al fine di contribuire alla costituzione di una generazione di autori, film maker, artisti e tecnici del suono e dell’immagine di alta qualità, dal solido profilo professionale. Per questo, uniti da una mission comune, li abbiamo invitati a collaborare per produrre i video ufficiali dei nostri spettacoli e portare il teatro d’opera anche negli schermi!

DHL Express Italy ha messo a nostra disposizione le sue soluzioni industriali, inserendosi nel nostro network nazionale per far arrivare tra le mani di tutti i bambini e dei loro insegnanti i materiali didattici per prepararsi all’avventura in teatro! 

Dal 2017 è nata la collaborazione con Bennet, che attraverso il Progetto Scuola da alle Scuole Primarie e Secondarie di I grado pubbliche e private paritarie, l'opportunità di richiedere in premio materiale scolastico di ultima generazione, percorsi formativi e progetti educativi. Bennet ha colto il profondo valore culturale e formativo della nostra iniziativa, tesa ad avvicinare i bambini all’opera lirica, e ha deciso di sostenerlo concretamente offrendo alle scuole la possibilità di richiedere gratuitamente i biglietti e i percorsi didattici, attraverso la raccolta dei punti spesa sulla carta Bennet club

 

A PROGETTO/DI TOURNEE

L’ambientazione dello spettacolo XII edizione di Opera kids ci dà l’opportunità di instaurare una preziosa collaborazione con UNICEF Italia, che ci accompagnerà in un percorso di riflessione sui diritti dei bambini insieme all’iconica Pigotta. Il 20 novembre 2019 segna infatti il trentesimo anniversario della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Con lo spettacolo “Il guardiano e il buffone. Ossia Rigoletto (che ride e piange)” abbiamo l’occasione non solo di fare luce sull’articolo 31 della Convenzione che tratta il diritto al gioco, ma anche di riscoprire la Pigotta, la celebre bambola di pezza con cui UNICEF aiuta i bambini di tutto il mondo, che diventerà per l’occasione il personaggio di Gilda e che segnerà un importante momento di condivisione.

Il lavoro didattico sull’opera lirica offre la possibilità di parlare ai giovani di tematiche importanti e l’edizione di Carmen ha offerto la possibilità di affrontare con bambini e ragazzi anche il delicatissimo tema della violenza insieme ad ActionAid Italia, che si occupa della prevenzione della violenza domestica e della lotta agli stereotipi di genere.

 

" ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:36:00" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["en"]=> array(9) { ["id"]=> string(4) "9168" ["entity_id"]=> string(2) "53" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "en" ["title"]=> string(17) "Partner & Sponsor" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(5119) "

Partners & Sponsors

 

 Beyond the usual precious support of institutions like the Ministero dei Beni Culturali, MIUR, Regione Lombardia and of Fondazione Cariplo, the presence of science and tech-based partners allows us to organize and bring to light the huge amount of work that is done off-stage for each performance. These sponsorships allow us to proudly yell, “Three cheers for opera!

SCIENTIFIC AND TECHNICAL SUPPORT

Born for the Music is a national program, created in 2006 from a close collaboration between l’Associazione Culturale Pediatri and il Centro per la Salute del Bambino Onlus, that promotes the musical experience among families, emphasizing both the cognitive value, which benefits children in the course of their lives, and its value as a form of communication, which favors and intensifies relationships shared by children with each other and with adults. Born for the Music situates the parents and child, the family, at the center of the activity, favoring the collaboration between services and operators with the goal of creating a multidisciplinary network. It proposes to create and educate professionals that concern themselves with childhood and the family in healthcare, the arts and education on the importance of music as a good practice in the complex development of children, to spread knowledge in the field of neuroscience in regards to the relationship between musical and cognitive development, to attract interest among parents in how to use music in a didactic, intentional way, from the very beginning of a child’s life.

La Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti is one of the historical schools in Milan and among the best known in Italy in the audio-visual sector. It satisfies the demand of a professional and artistic formation of all the principal authorial and technical roles of the audiovisual at a national and international level and, at the same time, brings forward the function for which La Civica Scuola was born, offering courses that serve as the support and permanent foundation as service to the territory and community. Its mission is to support, develop and promote the artistic, creative and entrepreneurial abilities of young students with the goal of contributing to the construction of a generation of authors, film makers, artists and high-quality sound and image technicians, with a solid professional profile. Because of this, united by a common mission, we invited them to collaborate in the production of official videos of our shows, also bringing the opera to screens!

DHL Express Italy provided us with its industrial solutions, inserting itself in our national network to bring didactic materials to the hands of all the children and their teachers in order to prepare themselves for the theatrical adventure!

The collaboration with Bennet was born in 2017, which crossed the School Project to the Elementary and Middle Schools to a degree equally public and private, the opportunity to request scholastic materials of the highest generation, formative routes and educational projects. Bennet gained the deep cultural and formative appreciation of our initiative, stretched to bring children closer to the opera, and decided to concretely sustain it, offering schools the possibility to request free tickets and lesson plans, across the collection of points on the Bennet club card.

 

PROJECT/TOUR

The setting of the twelfth edition of Opera kids gives us the opportunity to establish a precious collaboration with UNICEF Italy, which with accompany us on a path of reflection on the rights of children together with the iconic Pigotta. In fact, November 20th, 2019, signifies the thirtieth anniversary of the Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (Convention on the rights of infancy and adolescence). With the show “Il guardiano e il buffone. Ossia Rigoletto (che ride e piange)” we have the occasion to not only shed light on Article 31 of the Convention that addresses the right to play, but also to rediscover the Pigotta, the celebrated ragdoll with which UNICEF helps children all over the world, which will become the character of Gilda and will mark an important moment of sharing.

The pedagogical work on opera offers the possibility to talk to kids about important themes. The edition of Carmen offered the chance to confront with children and teens the very delicate theme of violence, along with ActionAid Italy, which is concerned with the prevention of domestic violence and the fight against gender stereotypes.

" ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:36:00" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["default"]=> array(9) { ["id"]=> string(4) "9167" ["entity_id"]=> string(2) "53" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(17) "Partner & Sponsor" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(5635) "

Oltre al consueto e prezioso sostegno di istituzioni come Ministero dei Beni Culturali, MIUR, Regione Lombardia e di Fondazione Cariplo, la presenza di partner scientifici e tecnici ci permette di impostare e portare a termine l’immenso lavoro che c’è dietro alle tournées di ogni progetto, e le sponsorship ci permettono di urlare a gran voce “Evviva l’opera!”

 

SOSTEGNO SCIENTIFICO e TECNICO

Nati per la Musica è un programma nazionale nato nel 2006 dalla stretta collaborazione tra l’Associazione Culturale Pediatri e il Centro per la Salute del Bambino Onlus che promuove l'esperienza musicale in famiglia, sottolineandone sia il valore cognitivo, che porterà vantaggi al bambino nel loro corso della vita, sia il valore come forma di comunicazione, che favorisce e intensifica le relazioni tra bambini e adulto-bambino. Nati per la musica colloca i genitori e il bambino, la famiglia, al centro dell'interesse delle attività, favorendo la collaborazione tra servizi e operatori al fine di creare una rete multidisciplinare. Si propone di  formare e informare operatori sanitari, culturali e socio-educativi che si occupano di infanzia e di sostegno alle famiglie sull'importanza della musica come buona pratica per lo sviluppo complesso dei bambini, diffondere conoscenze in campo neuroscientifico in riferimento al rapporto tra musica e sviluppo cognitivo del bambino, sensibilizzare i genitori su come proporre musica in maniera dedicata, non occasionale, fin dai primi giorni di vita del bambino.

La Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti è una delle scuole storiche di Milano e tra le più note in Italia nel settore dell'audiovisivo. Soddisfa la domanda di formazione artistica e professionale di tutti i principali ruoli autorali e tecnici dell’audiovisivo a livello nazionale e internazionale e al contempo porta avanti la funzione di “scuola civica” per la quale è nata, offrendo corsi base e di formazione permanente come servizio al territorio e alla comunità. La sua missione è quella di sostenere, sviluppare e valorizzare le capacità artistiche, creative e autoimprenditoriali dei giovani studenti al fine di contribuire alla costituzione di una generazione di autori, film maker, artisti e tecnici del suono e dell’immagine di alta qualità, dal solido profilo professionale. Per questo, uniti da una mission comune, li abbiamo invitati a collaborare per produrre i video ufficiali dei nostri spettacoli e portare il teatro d’opera anche negli schermi!

DHL Express Italy ha messo a nostra disposizione le sue soluzioni industriali, inserendosi nel nostro network nazionale per far arrivare tra le mani di tutti i bambini e dei loro insegnanti i materiali didattici per prepararsi all’avventura in teatro! 

Dal 2017 è nata la collaborazione con Bennet, che attraverso il Progetto Scuola da alle Scuole Primarie e Secondarie di I grado pubbliche e private paritarie, l'opportunità di richiedere in premio materiale scolastico di ultima generazione, percorsi formativi e progetti educativi. Bennet ha colto il profondo valore culturale e formativo della nostra iniziativa, tesa ad avvicinare i bambini all’opera lirica, e ha deciso di sostenerlo concretamente offrendo alle scuole la possibilità di richiedere gratuitamente i biglietti e i percorsi didattici, attraverso la raccolta dei punti spesa sulla carta Bennet club

 

A PROGETTO/DI TOURNEE

L’ambientazione dello spettacolo XII edizione di Opera kids ci dà l’opportunità di instaurare una preziosa collaborazione con UNICEF Italia, che ci accompagnerà in un percorso di riflessione sui diritti dei bambini insieme all’iconica Pigotta. Il 20 novembre 2019 segna infatti il trentesimo anniversario della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Con lo spettacolo “Il guardiano e il buffone. Ossia Rigoletto (che ride e piange)” abbiamo l’occasione non solo di fare luce sull’articolo 31 della Convenzione che tratta il diritto al gioco, ma anche di riscoprire la Pigotta, la celebre bambola di pezza con cui UNICEF aiuta i bambini di tutto il mondo, che diventerà per l’occasione il personaggio di Gilda e che segnerà un importante momento di condivisione.

Il lavoro didattico sull’opera lirica offre la possibilità di parlare ai giovani di tematiche importanti e l’edizione di Carmen ha offerto la possibilità di affrontare con bambini e ragazzi anche il delicatissimo tema della violenza insieme ad ActionAid Italia, che si occupa della prevenzione della violenza domestica e della lotta agli stereotipi di genere.

 

" ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:36:00" ["deleted"]=> string(1) "0" } } ["fields"]=> array(2) { ["video_1"]=> array(9) { ["id"]=> int(26355) ["field_id"]=> int(11) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(53) ["language_code"]=> NULL ["content"]=> NULL ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:36:00" ["key"]=> string(7) "video_1" } ["titolo_alternativo"]=> array(9) { ["id"]=> int(26353) ["field_id"]=> int(5) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(53) ["language_code"]=> string(2) "it" ["content"]=> NULL ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:36:00" ["key"]=> string(18) "titolo_alternativo" } } ["image"]=> array(12) { ["id"]=> string(4) "1370" ["filename"]=> string(39) "3header-weboperdomani15022016-3749.jpeg" ["extension"]=> string(4) "jpeg" ["mime"]=> string(10) "image/jpeg" ["size"]=> string(6) "200545" ["width"]=> string(4) "1600" ["height"]=> string(3) "750" ["deleted"]=> string(1) "0" ["uploaded"]=> string(19) "2019-07-05 15:42:06" ["updated"]=> string(19) "2019-07-05 15:42:06" ["gallery_id"]=> string(3) "351" ["gallery_item_source_id"]=> string(3) "996" } ["url"]=> string(35) "/it/about-opera-education/partners/" } [54]=> array(9) { ["id"]=> int(54) ["gallery_id"]=> string(3) "353" ["deleted"]=> string(1) "0" ["creation"]=> string(19) "2019-01-30 11:45:41" ["user_id"]=> int(1) ["contents"]=> array(3) { ["it"]=> array(9) { ["id"]=> string(4) "9169" ["entity_id"]=> string(2) "54" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(16) "Perchè l'Opera?" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(6756) "

Nel 1996 nasce Opera Domani. Fin dall’inizio l’opera lirica è stata il fondamento, la motivazione prima e l’obiettivo del progetto. Ma perché puntare su una forma artistica così desueta, così lontana dall’immaginario quotidiano, così difficile da far comprendere nel suo insieme complesso?

Nel 1996 Barbara e Carlo si chiedevano se fosse possibile far riscoprire il teatro d’opera come un’esperienza positiva ad un pubblico nuovo, curioso, futuro, immaginando già teatri affollati da centinaia di bambini canterini.

Impresa titanica, ma evidentemente non impossibile.

Oggi non ci servono nemmeno più i numeri per dimostrarlo. Parlano le testimonianze, la pelle d’oca sulla pelle di chi assiste ad uno spettacolo di Opera Domani, i sorrisi dei genitori scoprendo la ricezione entusiasta dei loro piccoli davanti ad una semplice fisarmonica. Generazioni e generazioni di bambini sono cresciuti in compagnia Di Wolfgang, Giuseppe, Richard, solo per citare alcuni fra i più grandi del passato. Senza dimenticare Matteo Franceschini e Raffaele Sargenti, brillanti compositori contemporanei che hanno dato vita ad opere inedite insieme a noi.

Opera Education permette tutto questo, per rendere i giovani di oggi il pubblico di domani. Non soltanto spettatori in teatro, ma cittadini culturali con spirito critico e passione per tutti i saperi.

Carlo Delfrati ci spiega cosa dà l’opera lirica al suo pubblico:

È un’opera d’arte che fonde musica, parola e gesto. L’opera è un mezzo di comunicazione, una forma d’arte multimediale, la cui componente centrale, quella che la caratterizza, è la musica: la musica che accompagna i dialoghi, ossia la musica affidata agli strumenti; ma anche la musica inserita dentro le parole, la musica del canto. E non si dimentichi il linguaggio del corpo: i cantanti che si muovono sulla scena usano la propria gestualità come un ulteriore strumento in loro possesso, che consente di sottolineare emozioni e sentimenti;

Promuove l’appartenenza e l’empatia: grazie all’educazione artistica che riceviamo (quella trasmessaci dall’ambiente, o quella appresa a scuola) i nostri occhi diventano più ricchi; più ricca è la nostra intelligenza del mondo; più ricca la nostra sensibilità, il nostro mondo di sentimenti, la nostra capacità di guardare gli altri, di viverli, di entrare in consonanza con loro. Come una pittura non è semplicemente una traduzione della realtà, è piuttosto un modo di guardare la realtà, così l’opera d’arte musicale è un modo di ascoltarla. Ogni dipinto è un “punto di vista” sul mondo. Ogni musica è un “punto d’ascolto” sul mondo. L’opera può farci diventare più abili a entrare in consonanza con gli altri, a sentirli.

Ma a cosa serve tutto ciò? A cosa serve lo sforzo organizzativo e culturale di chi si occupa della piattaforma e che permette di mettere in scena ogni anno, in tutta Italia, nuove edizioni di Opera domani o di Opera kids? Più che servire a qualcosa, banalmente a far conoscere il melodramma a piccoli e grandi studenti, la risposta la possiamo e la vogliamo trovare nella parola condivisione. Termine importante, di latina derivazione, che più di ogni altro si addice al nostro progetto. A scuola, da sempre, si insegnano a tutti gli studenti le poesie di Pascoli e Leopardi, le favole di Esopo, la grande storia, dal trittico Assiri/Sumeri/Babilonesi ai fatti di oggi, i dipinti di Gauguin, la filosofia e Galileo Galilei, l’algebra e la geometria. A scuola si insegna come si costruisce un testo, come raccontare fatti e avvenimenti. Si studiano le lingue e letterature straniere. A volte, si ascolta musica. Tutto questo è condivisione di idee e saperi, è mettere insieme nozioni e informazioni per apprendere e crescere. E così Opera Education crea un’unica condivisione fra il mondo della scuola e quello del teatro, dando a tutti gli studenti utili strumenti per poter conoscere e per potersi avvicinare al magico mondo dell’opera, e attraverso di essa poter scoprire il mondo e interpretarlo con nuovi strumenti.

Torniamo allora alla motivazione prima. Da sempre l’opera lirica è un insieme, una condivisione di arti differenti: il canto, la recitazione, l’esecuzione musicale, la scenografia, la danza, la regia, si valorizzano l’un l’altra attraverso il teatro d’opera. Nonostante la scuola sia diversa da com’era alla fine del secolo scorso, e anzi proprio per quello, la mission di Opera Education si fa strada nei cuori di insegnanti e bambini, attraverso i mutamenti fisiologici della società e delle istituzioni. La piattaforma diventa lo spazio di condivisione tra mondi diversi, un pretesto per confrontarsi, comprendersi e avvicinarsi tra culture diverse, tra abilità diverse, proprio come accade nelle classi di tutto il Paese.

Grazie al peculiare linguaggio dell’opera lirica, così diverso da quello che pratichiamo quotidianamente, e all’universalità del linguaggio musicale, tutti possiamo accedere ad una comprensione libera e unificata di questa forma d’arte, annullare le distanze, le incomprensioni, per scoprire che la diversità è un bene prezioso in ognuno di noi, che ci unisce e ci arricchisce.

Torniamo alla condivisione, all’unione, a mettere insieme qualcosa di comune.

Come dice il Maestro Riccardo Muti, nulla ha più forte potere aggregatore del canto.

E allora, cantiamo tutti insieme.

                                                                                                                                                                                          a cura di Carlo Delfrati

 

 

" ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:36:26" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["en"]=> array(9) { ["id"]=> string(4) "9170" ["entity_id"]=> string(2) "54" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "en" ["title"]=> string(10) "Why Opera?" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(4701) "

Opera Domani was created in 1996. Since its early days, opera represented the foundation, the main reason and the goal of the project. Why did we decide to bet on such unusual artistic form, so far from everyday imagination and so difficult to understand as a whole?

In 1996 Barbara and Carlo were asking themselves if it could be possible to rediscover opera theatre as a positive experience for a future, new and curious audience. They were already thinking about theatres crowded with singing children.

A big challenge but clearly not impossible!

Today we don’t need numbers anymore. The goose bumps of those who attend a performance of Opera Domani, parents’ smiles when they discover the enthusiasm of their children in front of a simple accordion, these are our proofs. Generations and generations of children have grown up with Wolfagang, Giuseppe Verdi and Richard Strauss just to name a few. Without forgetting Matteo Franceschini and Raffaele Sargenti, brilliant contemporary composers who gave life unprecedented plays.

Opera Education makes all this possible with the aim of making today’s youth into tomorrow’s audience. Not only theatre audience but cultural citizens with spirit of criticism and fascination for all kind of knowledge.

Carlo Delfrati explains us what Opera transmits to its audience.

Opera is a work of art that blends music, words and gestures. Opera is a means of communication; a multimedia form of art whose main trait is music. The music of instruments that accompanies dialogues, but also the music of words. And don’t forget body language, the singers that move on the scene use their gestures as an additional tool to underline emotions and feelings. Our purpose is to encourage empathy and a sense of belonging: the art education that we receive (through the environment or school) makes our eyes richer. The richer is our knowledge of the world the richer is our sensitivity and our ability to see and live in harmony with each other’s. As a picture is a way of looking into reality, music is a way to listen to it. Every picture is a point of view on the world. Every music is a listening point of the world. Opera increases our ability to be in harmony with other people.

What’s it for? Why do people make technical and organizational efforts to develop our platform and realise every year new editions of Opera Domani or Opera Kids throughout Italy? Trivially, it makes students know what melodrama is, but we can and we want find the real answer in the word: sharing. Sharing is an important word, that more than others fits with our project. At school students are taught Pascoli and Leopardi’s poems, Aesop’s fables, ancient history with the triptych Sumerians Assyrians, Babylonians till modern age, Gaugain’s paintings, philosophy, algebra and geometric. At school you are taught how to write a text, how to tell facts and happenings. You learn foreign languages and literatures. And sometimes you listen to music. All this means sharing ideas and knowledge, learning and growing.  Opera Education puts together the world of education and the world of theatre, and gives to all students useful instruments to meet and get in touch with the magic world of opera, discover and interpret the world.

Let’s go back to our main reason. Since always opera has connected and shared different types of arts: singing, acting, music performance, staging, dancing, artistic direction. They illuminate one another through opera theatre. School has changed a lot since the last century, and the mission of Opera Education makes its way in teachers and children’s hearts also through the natural development of institutions and society. Our platform becomes a common space between different worlds, an opportunity to confront, comprehend each other and get in touch with different cultures and abilities; just as in the classrooms all over the country.

The unique language of opera which is so different from the one that we practice every day in addition to the universality of music, allow us to freely access and understand this form of art, eliminate long distances and misunderstandings and discover that diversity is a precious gift that bind us together and enrich us.

Let’s go back to sharing, to harmony, let’s put together something in common.

As Riccardo Muti says, nothing can be compared to the engaging power of songs.

So let’s sing all together.

" ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:36:26" ["deleted"]=> string(1) "0" } ["default"]=> array(9) { ["id"]=> string(4) "9169" ["entity_id"]=> string(2) "54" ["entity_type"]=> string(1) "1" ["language_code"]=> string(2) "it" ["title"]=> string(16) "Perchè l'Opera?" ["short_text"]=> string(0) "" ["long_text"]=> string(6756) "

Nel 1996 nasce Opera Domani. Fin dall’inizio l’opera lirica è stata il fondamento, la motivazione prima e l’obiettivo del progetto. Ma perché puntare su una forma artistica così desueta, così lontana dall’immaginario quotidiano, così difficile da far comprendere nel suo insieme complesso?

Nel 1996 Barbara e Carlo si chiedevano se fosse possibile far riscoprire il teatro d’opera come un’esperienza positiva ad un pubblico nuovo, curioso, futuro, immaginando già teatri affollati da centinaia di bambini canterini.

Impresa titanica, ma evidentemente non impossibile.

Oggi non ci servono nemmeno più i numeri per dimostrarlo. Parlano le testimonianze, la pelle d’oca sulla pelle di chi assiste ad uno spettacolo di Opera Domani, i sorrisi dei genitori scoprendo la ricezione entusiasta dei loro piccoli davanti ad una semplice fisarmonica. Generazioni e generazioni di bambini sono cresciuti in compagnia Di Wolfgang, Giuseppe, Richard, solo per citare alcuni fra i più grandi del passato. Senza dimenticare Matteo Franceschini e Raffaele Sargenti, brillanti compositori contemporanei che hanno dato vita ad opere inedite insieme a noi.

Opera Education permette tutto questo, per rendere i giovani di oggi il pubblico di domani. Non soltanto spettatori in teatro, ma cittadini culturali con spirito critico e passione per tutti i saperi.

Carlo Delfrati ci spiega cosa dà l’opera lirica al suo pubblico:

È un’opera d’arte che fonde musica, parola e gesto. L’opera è un mezzo di comunicazione, una forma d’arte multimediale, la cui componente centrale, quella che la caratterizza, è la musica: la musica che accompagna i dialoghi, ossia la musica affidata agli strumenti; ma anche la musica inserita dentro le parole, la musica del canto. E non si dimentichi il linguaggio del corpo: i cantanti che si muovono sulla scena usano la propria gestualità come un ulteriore strumento in loro possesso, che consente di sottolineare emozioni e sentimenti;

Promuove l’appartenenza e l’empatia: grazie all’educazione artistica che riceviamo (quella trasmessaci dall’ambiente, o quella appresa a scuola) i nostri occhi diventano più ricchi; più ricca è la nostra intelligenza del mondo; più ricca la nostra sensibilità, il nostro mondo di sentimenti, la nostra capacità di guardare gli altri, di viverli, di entrare in consonanza con loro. Come una pittura non è semplicemente una traduzione della realtà, è piuttosto un modo di guardare la realtà, così l’opera d’arte musicale è un modo di ascoltarla. Ogni dipinto è un “punto di vista” sul mondo. Ogni musica è un “punto d’ascolto” sul mondo. L’opera può farci diventare più abili a entrare in consonanza con gli altri, a sentirli.

Ma a cosa serve tutto ciò? A cosa serve lo sforzo organizzativo e culturale di chi si occupa della piattaforma e che permette di mettere in scena ogni anno, in tutta Italia, nuove edizioni di Opera domani o di Opera kids? Più che servire a qualcosa, banalmente a far conoscere il melodramma a piccoli e grandi studenti, la risposta la possiamo e la vogliamo trovare nella parola condivisione. Termine importante, di latina derivazione, che più di ogni altro si addice al nostro progetto. A scuola, da sempre, si insegnano a tutti gli studenti le poesie di Pascoli e Leopardi, le favole di Esopo, la grande storia, dal trittico Assiri/Sumeri/Babilonesi ai fatti di oggi, i dipinti di Gauguin, la filosofia e Galileo Galilei, l’algebra e la geometria. A scuola si insegna come si costruisce un testo, come raccontare fatti e avvenimenti. Si studiano le lingue e letterature straniere. A volte, si ascolta musica. Tutto questo è condivisione di idee e saperi, è mettere insieme nozioni e informazioni per apprendere e crescere. E così Opera Education crea un’unica condivisione fra il mondo della scuola e quello del teatro, dando a tutti gli studenti utili strumenti per poter conoscere e per potersi avvicinare al magico mondo dell’opera, e attraverso di essa poter scoprire il mondo e interpretarlo con nuovi strumenti.

Torniamo allora alla motivazione prima. Da sempre l’opera lirica è un insieme, una condivisione di arti differenti: il canto, la recitazione, l’esecuzione musicale, la scenografia, la danza, la regia, si valorizzano l’un l’altra attraverso il teatro d’opera. Nonostante la scuola sia diversa da com’era alla fine del secolo scorso, e anzi proprio per quello, la mission di Opera Education si fa strada nei cuori di insegnanti e bambini, attraverso i mutamenti fisiologici della società e delle istituzioni. La piattaforma diventa lo spazio di condivisione tra mondi diversi, un pretesto per confrontarsi, comprendersi e avvicinarsi tra culture diverse, tra abilità diverse, proprio come accade nelle classi di tutto il Paese.

Grazie al peculiare linguaggio dell’opera lirica, così diverso da quello che pratichiamo quotidianamente, e all’universalità del linguaggio musicale, tutti possiamo accedere ad una comprensione libera e unificata di questa forma d’arte, annullare le distanze, le incomprensioni, per scoprire che la diversità è un bene prezioso in ognuno di noi, che ci unisce e ci arricchisce.

Torniamo alla condivisione, all’unione, a mettere insieme qualcosa di comune.

Come dice il Maestro Riccardo Muti, nulla ha più forte potere aggregatore del canto.

E allora, cantiamo tutti insieme.

                                                                                                                                                                                          a cura di Carlo Delfrati

 

 

" ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:36:26" ["deleted"]=> string(1) "0" } } ["fields"]=> array(2) { ["video_1"]=> array(9) { ["id"]=> int(26360) ["field_id"]=> int(11) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(54) ["language_code"]=> NULL ["content"]=> NULL ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:36:26" ["key"]=> string(7) "video_1" } ["titolo_alternativo"]=> array(9) { ["id"]=> int(26358) ["field_id"]=> int(5) ["entity_type"]=> int(1) ["entity_id"]=> int(54) ["language_code"]=> string(2) "it" ["content"]=> NULL ["deleted"]=> bool(false) ["creation"]=> string(19) "2020-02-03 14:36:26" ["key"]=> string(18) "titolo_alternativo" } } ["image"]=> array(12) { ["id"]=> string(4) "1372" ["filename"]=> string(37) "4header-flautomagico-omanimg5474.jpeg" ["extension"]=> string(4) "jpeg" ["mime"]=> string(10) "image/jpeg" ["size"]=> string(6) "251027" ["width"]=> string(4) "1600" ["height"]=> string(3) "750" ["deleted"]=> string(1) "0" ["uploaded"]=> string(19) "2019-07-05 15:46:40" ["updated"]=> string(19) "2019-07-05 15:46:40" ["gallery_id"]=> string(3) "353" ["gallery_item_source_id"]=> string(3) "998" } ["url"]=> string(43) "/it/about-opera-education/perche-lopera-54/" } }

Chi siamo

Scopri di più

Equipe Didattica

Scopri di più

Nel mondo

Scopri di più

La storia

Scopri di più

Partner & Sponsor

Scopri di più

Perchè l'Opera?

Scopri di più